Home

Ricerca

Counter


Designed by:
Site hosting Joomla Templates
Web hosting services
20 anni dai tormenti al futuro con i ricordi dei momenti delle "catacombe" Stampa E-mail

All’inizio del Nuovo anno ? rimasto poco tempo, per questo ? necessario ancora una volta dare valore agli avvenimenti dell’anno 2009 che sono stati particolarmente importanti per la nostra Chiesa. Prima di tutto, il clero e i laici in modo speciale hanno celebrato la memoria storica di essa, e hanno cercato di penetrare il significato della vocazione sacerdotale. Durante l’anno in tutte l’eparchie della Chiesa ucraina cattolica di rito bizantino sono tenute le solenni celebrazioni del 20° anniversario della sua uscita dalle catacombe. I laici, specialmente gli anziani, hanno fissato bene nella memoria quella fine ondeggiata degli anni 80, quando il regime sovietico ha perduto la sua forza e la pressione sulla coscienza umana. Ancora prima della proclamazione ufficiale dell’indipendenza dell’Ucraina, nell’ambiente della Chiesa ucraina cattolica del rito bizantino sono stati gli atti delle proteste contro i principi comunistici che hanno abusato dell'animo umano e hanno deformato la morale cristiana. La nostra Chiesa ufficialmente ha chiesto la sua legalizzazione. Proprio per questo, alcuni mesi dopo, tanti fedeli hanno tenuto una riunione di massa sull’Arbat in Mosca, reclamando i loro diritti alla libert? della fede. Tra i partecipanti di questa protesta erano presenti molti rappresentanti dell’eparchia di Buchach: sacerdoti, suore della Sacra Famiglia e laici, poich? la cosiddetta "Chiesa delle catacombe" in questo territorio ha agito in maniera molto forte. Tanti fedeli hanno festeggiato il 20° l’anniversario dell’uscita della Chiesa dalle catacombe il 13 dicembre nella citt? di Chortkiv con solenni celebrazioni. In Cattedrale dei Santi Apostoli Pietro e Paolo Sua Eccellenza Reverendissima Giosafat (Hovera), Esarca di Lutsk ha presieduto la Divina Liturgia con gli altri concelebranti: Sua Eccellenza Vladimir Viytyshyn – il Vescovo eparchiale di Ivano-Frankivsk, Amministratore Apostolico dell’Eparchia di Buchach, il Reverendissimo Padre Demetrius Hryhorak, OSBM e il clero di varie eparchie. I rappresentanti del clero con un ringraziamento speciale si sono rivolti ai fedeli che hanno vissuto il periodo delle catacombe.

L’apogeo commovente e simbolico delle celebrazioni ? stato la marcia dei partecipanti della festa alla Chiesa dell’Ascensione del Signore dove, per la prima volta, nella condizione dell’indipendenza ucraina erano fatte le celebrazioni. In quel momento questa chiesa ha riunito tanti credenti della citt? di Chortkiv con grand’elevazione spirituale, con la gioia e la speranza al migliore futuro della chiesa. Ancora oggi questi fedeli non hanno dimenticato quello “dono tossico-demoniaco” che ha lasciato l’autorit? sovietica in questo luogo santo – immondezzaio, edificio fatiscente, cespugli intorno alla casa di Dio. Nei tempi odierni la Chiesa dell’Ascensione del Signore ? diventata la figura spirituale e storica della citt? di Chortkiv, perch? attraverso il periodo della persecuzione essa nelle sue pareti ? riuscita a riunire il gregge. Per questo la marcia festosa ha ricordato quella prima coraggiosa processione con gli attributi della chiesa: la bandiera nazionali e la partecipazione dei molti sacerdoti delle catacombe, compresa Sua Eccellenza Taras Senkiv, Amministratore Apostolico della Sede impedita di Stryj, la quale hanno molto bene memorizzato i cittadini di Chortkiv.

Durante le celebrazioni ? accaduto ancora un evento importante per la nostra eparchia - sulla via del ministero sacerdotale sono entrati: il Don Vladimiro Bilinchyuk, responsabile dell’eparchia dei mass-media e Don Oleg Gladun che hanno ricevuto l’ordinazione sacerdotale dalle mani di Sua Eccellenza Vladimir Viytyshyn, Vescovo eparchiale di Ivano-Frankivsk.  L’ordinazione diaconale per il servizio dell’Eparchia di Buchach hanno ricevuto da Sua Eccellenza Reverendissima Giosafat (Hovera), Esarca di Lutsk: Victor Maksymets, Ivan Melnyk, Nicola Prishlyak e Miroslav Schypanskyj. Questo fatto ci dimostra  ancora la vitalit? e l’arricchimento spirituale della Chiesa ucraina cattolica di rito bizantino, cio? come essa funziona pienamente ed efficacemente in armonia con i fedeli che partecipano nella vita ecclesiale guidata da sua gerarchia propria.

 
Diocesi di Buchach della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting