Home

Ricerca

Counter


Designed by:
Site hosting Joomla Templates
Web hosting services
10° Anniversario della Comunità Ucraina Greco-Cattolica di Pompei E’ bello lodare il Signore Stampa E-mail

Domenica, 10 settembre 2010, nel Santuario della Beata Vergine Maria di Pompei vi è stata una grande festa per la Comunità Ucraina.

10 anni fa il rev. don Ivan Muzychko nel giorno della festa di Pasqua celebrò per la prima volta la Divina Liturgia in rito bizantino-ucraino. In principio egli si è adoperato affinchè una Comunità Ucraina nascesse a Pompei. Dopo di lui hanno svolto questo servizio, per un breve periodo, don Volodymyr Los, don Vasyl Rak e don Ivan Dufanets;  dal 2001 al 2009 la comunità è stata guidata da don Andriy Zhyburskyy. Dal 17 gennaio 2009 qui lavora don Andriy Yevchuk.

In primo luogo vi è stata celebrata la Divina Liturgia in Rito Bizantino-Ucraino presieduta da S.E.Rev. Dionisio Liakhovych, Visitatore Apostolico per le comunità ucraine in Italia.

In questa solenne celebrazione ha concelebrato il Rev. Mons. Dmytro Hryhorak, OSBM, Amministratore Apostolico della Eparchia di Buchach in Ucraina (gerarca della Eparchia dalla quale proviene il rev. Andriy Yevchuk - cappellano) e altri 18 sacerdoti sia ucraini sia italiani.

Sul versante italiano per le celebrazioni erano presenti monsignor Carlo Liberati, Prelato di Pompei, l'Arcivescovo, mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione "Migrantes” in Italia, mons. Salvatore Acampora, Rettore del Santuario della Madonna del Santo Rosario di Pompei, mons. Controne Silvano, parroco di S. Antonio di Padova a Poggiomarino.
Prima della Divina Liturgia, con paterno augurio alla comunità, si è rivolto l'Arcivescovo di Pompei, S.E.Mons. Carlo Liberati. L’Arcivescovo ha spiegato brevemente i due termini latini: "URBS"  e “CIVITAS”, indicando nel primo il significato di posizione geografica e di complesso di edifici; nel secondo vocabolo, "CIVITAS", una comunità di individui, legati dalla stessa responsabilità e da una legge.
Ha augurato agli ucraini che la città, l’ URBS, di Pompei guadagni sempre più il carattere di  CIVITAS, dal momento che al suo interno è sorta una comunità che condivide con altri individui una stessa legge e l’amore, superando così in spirito di condivisione tutti gli ostacoli e le difficoltà.
Ha confermato che la chiesa locale farà ogni sforzo per raggiungere questo obiettivo.
Inoltre,  monsignor Liberati ha salutato p. Dmytro Hryhorak OSBM, Amministratore Apostolico della Eparchia di Buchach, arrivato in Italia per questa occasione, e ha ringraziato il capellano della Comunità Ucraina don Andriy Yevchuk per il proficuo lavoro.
Da parte sua, Rev. Mons Dmytro Hryhorak, OSBM Amministratore Apostolico della Eparchia di Buchach in Ucraina, ha ringraziato mons. Carlo Liberati per l'accoglienza e l'aiuto spirituale e paterno ai fedeli ucraini.

Dopo la Liturgia il S.E.Rev. Dionisio Liakhovych, Visitatore Apostolico per gli ucraini in Italia e Spagna, e Rev. Mons Dmytro Hryhorak, OSBM Amministratore Apostolico della Eparchia di Buchach in Ucraina, accompagnati  dal rev. Andriy Yevchuk, hanno incontrato  il sindaco della città di Pompei, Claudio D'Alessio, con questi hanno discusso circa lo stato generale degli immigrati ucraini e hanno posto le basi per una collaborazione futura.

Una vera comunità si è riunita in un una delle sale (L. Trapani) del santuario, e ha condiviso questo giorno solenne con ospiti giunti da Salerno, Napoli, Caserta e San Giuseppe (più di cinquecento persone).  In questa occasione si è tenuto anche un concerto con la partecipazione della banda locale ucraina "Rozmai" e, fra gli altri, di Kramar Volodymyr Iryna Kovpak. La serata si è conclusa con un rinfresco.
Ringraziamo il Signore che ci ha unito in questo giorno e ci ha donato grande gioia. A noi spetta aprirci sempre più alla comunione con Dio e con i fratelli.

Altre foto

 
Diocesi di Buchach della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting